domenica 15 marzo 2020

Traversata Val Saiento - Val Murasc

Eccezionale giro appena oltre confine in terra elvetica. La salita in Val Saiento è molto bella prima su asfalto e poi su sterrato, gli ultimi 30 minuti a spinta volano via godendo dell'incredibile panorama che si ha attorno. Dal passo 3 croci in poi la discesa è molto tecnica, consigliata solo a chi ha una discreta tecnica. Solo l'ultimo tratto concede di rilassarsi e mollare i freni fino al lago di Poschiavo. 

Punto di Partenza: Campascio
Dislivello: 1800mt
Difficoltà: S4
Link per la traccia: https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/20008

Itinerario:

Parcheggiata l'auto a Campocologno si sale su asfalto fino all'arroccato paese di Cavaione e si prosegue su sterrato su fino a Pescia Bassa e in seguito a Li Piani a quota 2091mt. Da qui si spinge la bici per una mezz'oretta su ripido ma tutto sommato comodo sentiero fino al passo 3 croci, punto più alto del giro.Dal passo si imbocca il sentiero che scende nella valle opposta cioè la selvaggia Val Murasc. Il primo pezzo è molto tecnico per via del fondo non facile poi sotto l'alpe il sentiero rimane molto tecnico ma il fondo migliora fino a attraversare il greto del fiume e ritrovarsi sul lato opposto della valle. Un lungo falsopiano in sottobosco porta a un'altra baita e, passandoci sotto, il sentiero si lancia nel bosco sottostante a picco sul lago di Poschiavo rimanendo sempre tecnico ma su fondo molto bello con vari tornati e tratti guidati fino a sbucare su una strada sterrata. Questa va seguita a sx (direzione passo Bernina) vero Sausar e, superata una fontana, si trova il sentiero che scende a dx nel bosco. Il fondo è molto bello e il sentiero è scorrevole e riporta in breve a Le Prese. Da qui si segue la ciclabile fino a Miralago e poi sull'asfalto fino al parcheggio di Campascio



In salita poco dopo Cavaione

Ultimo pezzo di spinta per il passo

Passo 3 Croci

 Big up for the team!

Il bosco tecnico ma molto pulito e scorrevole




Nessun commento:

Posta un commento