martedì 17 marzo 2020

Passo di Dombastone

Quando un giro in bike diventa un'avventura forse si ha trovato la formula magica per i trails che verranno ricordati come.. the best! Il Passo di Dombastone fa da spartiacque tra la provincia di Sondrio e di Brescia e regala un ampio giro a anello avventuroso, a tratti passa in posti molto selvaggi dove è facile non incontrare anima viva nemmeno a piedi. Unico requisito avere un buon allenamento per via della lunghezza e del dislivello ma sopratutto un ottima tecnica in discesa per divertirsi lungo il sentiero che dal passo scende fino a Sondalo.

Punto di Partenza: Sondalo
Dislivello: 2200mt
Difficoltà: S3+
Link per la traccia: https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/20455 (la traccia parte dal passo del Mortirolo)

Itinerario: 

Dal parcheggio dell' Iperal di Sondalo si imbocca la strada provinciale che scende verso Grosio e si imbocca, nei pressi di Tiolo, la salita per il passo del Mortirolo. La salita non ha bisogno di presentazioni: 13km e 1300mt di dislivello da gustarsi su una delle salite più famose del Giro (può essere comodo arrivare qui con uno shuttle). Giunti al passo svalichiamo in provincia di Brescia e seguiamo l'asfalto verso la località Pianaccio. Terminato l'asfalto si imbocca una strada sterrata che scende verso la malga di Val Bighera dalla quale imboccheremo, nei prati appena sotto, il primo trail della giornata che ci porterà nel cuore della Val Grande al centro del Parco dello Stelvio. La discesa è divertente e mai difficile su un sentiero a tratti flow a tratti sconnesso. Raggiunta la strada della Val Grande si riprende a pedalare su sterrato in direzione del rifugio Occhi, le ultime rampe metteranno a dura prova le gambe ma il contesto mozzafiato in cui si è ripaga di tutto. Il rifugio è sempre aperto e non custodito, funziona come un bivacco e potrebbe essere una buona idea per spezzare in due giorni il giro. Dopo il giusto relax si parte alla volta del passo, mettetevi il cuore in pace son 500mt D+ con la bici in spalla in compagnia solo di cervi e camosci. Nell'ultimo anno la traccia di sentiero è stata allargata e sistemata rendendo ancora più agevole la salita. Eccoci all'agognato passo di Dombastone proprio sul crinale che divide le due provincie, adesso non resta che lanciarci a tutta verso Sondalo. I primi 50mt di discesa scendono lungo un canale difficilmente percorribile in sella, dopodichè giunti nella piana, si imbocca il sentiero (all'inizio solo traccia poi migliora) che ci porta verso le Baite di Dombastone che si raggiungono dopo un tratto pianeggiante. Se le baite sono aperte chiedete di Amos, è lui il guardiano di questi posti. Dalle baite in giù parte un sentiero, sempre molto curato, tecnico, ripido che corre lungo la massima pendenza del bosco e che ci condurrà velocemente nei prati sopra Mondadizza (frazione di Sondalo). Qui seguendo prima una sterrata e poi l'asfalto ritorneremo al parcheggio.



Mortirolo, la prima grande salita

Il sentiero che porta in Val Grande, alle spalle il monte Pagano

Fantastica Val Grande

Rifugio S.Occhi

Verso il passo, si pedala per poco...

si spinge quasi sempre!


Ormai al passo di Dombastone

#torelli

Discesa bella ma impegnativa

Baite di Dombastone


e giù verso Sondalo

Alla caratteristica santella a metà sentiero


Nessun commento:

Posta un commento